Alfred Hohenegger nov08

Tags

Related Posts

Share This

Alfred Hohenegger

Alfred Hohenegger, è nato a Dachau nel 1928.

show_image

Dopo aver studiato violino presso il Conservatorio di Monaco di Baviera, si è dedicato alla pittura e ad un’arte che iniziava allora a muovere i primi passi: la grafica.

Attratto dal mare, arrivò in Italia in bicicletta nel 1954, si stabilì prima a Roma e poi, con la famiglia, in Umbria dalle parti di Foligno.

Alfred si è collocato subito tra i più significativi grafici della scena internazionale: ha lavorato per la Rai, l’Iri, l’Alitalia, è stato direttore artistico di civiltà delle Macchine ed è stato cofondatore e direttore artistico di varie riviste del settore, ha insegnato per molti anni comunicazione visiva a Roma, Napoli e all’ISIA di Urbino. Musicista, pittore, autore di saggi e romanzi, Hohenegger, dopo quasi quaranta anni a Roma, opera oggi in Umbria.
Sono suoi Graphic design; Forma e segno; La diagonale; Il lato complice; Verba volant, scripta manent- Cos’è la scrittura?; Memorie vagamente professionali; Il violino inquisito;  Lo scriba re- Metamorfosi della scrittura.

Alfred da tempo ha smesso di fare grafica per dedicarsi alla musica. Si considera un musicista che nella vita ha scelto la comunicazione visiva come professione, suona il violino e il pianoforte. Continua a scrivere, non libri di grafica ma romanzi, nei suoi racconti non mancano mai i riferimenti al mestiere praticato per una vita.

 

Please like & share: